In viaggio con l’arte, nell’autoritratto

Laboratorio creativo alla scoperta di sé e dell’arte – Conduttori: Silvia Scagliarini e Giovanni Santandrea

In questo periodo così difficile per tutti, in cui abbiamo subito, e ancora subiamo, i pesanti effetti della pandemia; in cui siamo costretti ad un doloroso distanziamento sociale, perché proporre un laboratorio on line? E poi un laboratorio on line così particolare che prevede anche un’esperienza creativa fondata sulla pratica, utilizzando le mani? Potrebbe sembrare un controsenso.

Non sono le uniche domande che immaginiamo qualcuno possa farsi.

Ci rendiamo conto che questa proposta contenga qualche elemento originale, che richiede qualche parola di presentazione. Non è certamente così comune intrecciare i fili di un proprio avvicinamento all’arte con i fili di un  viaggio da novelli ‘entronauti’ nell’esplorazione di noi stessi.  Continua a leggere

Workshop Leadership Condivisa - Ingredienti per l'intelligenza collettiva

Venerdì 26 Febbraio 2021 Workshop “Leadership Condivisa”

Quo Vado? Un percorso per giovani alla 
ricerca di senso in un mondo 
che cambia velocemente


Presentazione “QUO VADO” ?

Quo Vado ? Martedì 20 ottobre 2020 alle ore 18 PRESENTAZIONE “Quo Vado? Un percorso esperienziale di orientamento vocazionale in 4 passi” REGISTRATI PER RICEVERE IL LINK ZOOM E PARTECIPARE !

E’ in partenza la quarta edizione del percorso “La via dell’Ikigia: tra essere e agire”

Molti anni fa lo psicologo e filosofo austriaco Viktor Frankl scriveva “la volontà di significato non è un impulso che spinge l’uomo alla ricerca di un senso della vita, ma è una condizione a priori dell’esperienza come tale, che accompagna tutta la vita dell’uomo”.

Secondo Frankl, diventato famoso per la drammatica esperienza di essere internato in un lager nazista, quando l’individuo non si sente significativo, cerca compensazione o in gratificazioni artificiali, o in comportamenti di potenza distruttivi ed autodistruttivi.

La ricerca di una vita piena di significato è quindi il presupposto per una vita felice e per contribuire al benessere delle persone che ci circondano. Alla stessa conclusione era giunta la cultura giapponese definendo il concetto di Ikigai.  Tutte le informazioni per iscriversi

Continua a leggere

Quo Vado? Un percorso per giovani alla 
ricerca di senso in un mondo 
che cambia velocemente


Presentazione “QUO VADO” ?

Quo Vado ? Mercoledì 16 settembre 2020 alle ore 21 PRESENTAZIONE “Quo Vado? Un percorso per giovani alla 
ricerca di senso in un mondo che cambia velocemente
” REGISTRATI PER RICEVERE IL LINK ZOOM E PARTECIPARE !

Elementi della teoria-U per orientarci in un mondo che cambia

Abbiamo vissuto con disorientamento e paura la fase del lockdown causata dalla pandemia COVID-19. Molti hanno percepito e vissuto questo periodo come il crollo repentino del proprio mondo.

Ma il CODIV non è certo la solo fonte di incertezza. Da decenni l’umanità si trova in un vortice di emergenze e di pericoli che la sfidano nel trovare nuove soluzioni per assicurare la sopravvivenza propria e delle prossime generazioni.

Continua a leggere

Visioni emergenti dal vortice del cambiamento

Workshop “Visioni emergenti dal vortice del cambiamento”

Nascita della Permacultura personale e sociale

Parlare di permacultura umana e sociale non è mai così ovvio.

Chi vuole comprenderne meglio il significato e l’evoluzione può leggere un articolo apparso sul sito “Permacultura & Transizione”.

Eccone un estratto:

” (…) Quel nucleo primario della permacultura successivamente si è esteso ed allargato, inglobando prima la progettazione delle fattorie agricole, per poi arrivare a trovare applicazioni a tutti gli insediamenti umani.

La sostenibilità totale applicabile ad ogni tipo di attività antropica, ha avuto una conseguenza inevitabile e meravigliosa allo stesso tempo: ha obbligato Mollison e Holmgren ad occuparsi, e intessere connessioni funzionali, tra l’agricoltura e tantissime altre discipline del sapere umano. La progettazione sistemica con gli strumenti offerti dalla permacultura è sostenuta da una visione del sapere umano non separato, ma integrato e integrabile.

Architettura, ingegneria, biologia, ecologia, sicuramente sono state le prime discipline coinvolte.

Ma nel momento in cui si è portato l’interesse agli insediamenti umani, ai villaggi, alle città è evidente quanto fosse necessario un ulteriore salto, arricchendo la permacultura delle competenze specifiche dell’area umanistica come l’antropologia, la sociologia e la psicologia. (…)”

Per leggere l’articolo completo su “Permacultura & Transizione”

Sito ufficiale “Scuola Permacultura umana”